R.ETE. Imprese Italia chiede una “proroga degli ammortizzatori in deroga, ma anche lo sviluppo dei premi di risultato e della contrattazione di secondo livello”. A dirlo è il Presidente di R.ETE. Imprese Italia e di Confcommercio, Carlo Sangalli, al tavolo per lo sviluppo tra associazioni delle imprese e sindacati. Ma l’Associazione chiede anche per il sud “una crescita nella legalità e l’istituzione di una cabina di regia per la rimodulazione delle risorse nazionali e comunitarie”. “In materia di semplificazione – ha proseguito Sangalli – si deve andare avanti nel perseguimento dell’obiettivo comunitario della riduzione del 25% entro il 2012, degli oneri amministrativi. Infine, si deve costruire una vera rete dell’innovazione”. “Per raggiungere tutti questi obiettivi – ha detto ancora Sangalli – è necessario l’impegno delle parti sociali: un contributo che vogliamo rendere assumendoci degli impegni ma anche chiedendo a tutti a partire dalla politica e dalle istituzioni di fare la propria parte, tutta e fino in fondo”.