Roma,  5 febbraio 2011 – Gli imprenditori italiani sono profondamente partecipi dei valori che ispirano la Giornata dell’Unità d’Italia. Ma in questa delicata fase per la ripresa della nostra economia, sarebbe opportuno celebrare la ricorrenza del 17 marzo, tenendo conto delle esigenze della produttività e della crescita.

E’ la posizione espressa da Rete Imprese Italia (Confcommercio, Confartigianato, CNA, Casartigiani, Confesercenti) e da Confindustria che, nel rispetto delle decisioni del Governo per ricordare la ricorrenza della proclamazione dell’Unita’ d’Italia, chiedono al tempo stesso che si tenga conto degli sforzi compiuti dagli imprenditori per recuperare competitività.

La giornata del 17 marzo – sottolineano – sia onorata come una ricorrenza solenne del nostro Paese, ma evitando la perdita di preziose ore di lavoro o un aggravio di costi per le imprese.

Per contribuire a dare alla Giornata l’importanza che merita, le imprese si impegnano a fare la loro parte a fianco delle istituzioni pubbliche, organizzando nei luoghi di lavoro momenti di ricordo e di aggregazione attorno alla bandiera nazionale.